Navigazione veloce

Aiuto

Come posso registrarmi al sito?

Non è possibile registrarsi autonomamente al sito;  i docenti sono iscritti d’ufficio secondo le modalità loro illustrate  e, quando loggati,  possono accedere ai pochi documenti nell’area riservata nonché lasciare commenti dove è previsto. Altro personale e genitori possono essere iscritti previo accordo con i webmasters e per funzioni precise. 

L’iscrizione al sito mi serve per accedere alla posta, al registro elettronico o ai blog didattici?

No, il sito è solo un possibile punto di partenza per tali servizi poiché contiene i rispettivi link; non è necessario essere iscritti o loggati al sito per arrivare sulle pagine di accesso degli altri servizi, per accedere ai quali sarà invece necessario avere le opportune credenziali; sono tutti ambienti diversi, gestiti da persone diverse.

Perché ambienti diversi con credenziali diverse? Non c’è il rischio di confondersi?

Il sito risponde ad esigenze essenzialmente di informazione sulla scuola e su ciò che viene offerto da essa, sia per chi già ci lavora o studia, sia per chi vorrebbe venirci. Contiene inoltre sezioni obbligatorie per i siti delle pubbliche amministrazioni, cioè l’albo online e la sezione di amministrazione trasparente. Contiene solo una piccolissima sezione riservata per i docenti, ma la maggior parte dei contenuti sono ad accesso libero. I blog didattici (e possibili future aree “social” oppure di “didattica online”) sono in installazione separata (quindi con credenziali diverse) perché la loro funzione è diversa, è diversa l’organizzazione delle pagine ed è possibile registrarsi autonomamente. Il registro elettronico è gestito da una società esterna, risponde ad esigenze totalmente diverse (anche di sicurezza dei dati) e non va quindi confuso col sito, di cui non è una parte ma è solo raggiungibile da esso. Nel nostro istituto il servizio è in fase di attivazione.

Dove si trovano le cose che mi servono di più?

Il sito è molto ricco di contenuti ed è quindi impossibile che tutto sia pubblicato in posizione immediatamente percepibile all’apertura della home-page; tuttavia ciò che è di maggiore importanza è facilmente reperibile. Si ricorda peraltro che, al bisogno, nella colonna di destra di tutte le pagine c’è un modulo di ricerca che permette di trovare in poco tempo tutto ciò che è pubblicato.

Di seguito si elenca dove trovare ciò è di maggiore utilità:

  • nella barra in alto a destra, in posizione superiore rispetto all’intestazione, ci sono, il link a questa pagina, il link alle localizzazioni delle principali sedi della scuola con  le indicazioni stradali (mappa interattiva di google) e i contatti.
  • nella barra in alto a sinistra, sotto l’intestazione, ci sono i link alle pagine riassuntive per ruolo (Docenti, Studenti e genitori) – vedi sotto – oltre al link per fare  login e logout (Accedi / Esci da questo account)
  • nella colonna di sinistra (uguale in tutte le pagine) vi sono i menù che contengono comunicazioni, informazioni e materiali inserenti l’istituto; vi si possono trovare per esempio l’Albo, News e Circolari, le informazioni sui corsi di studio, il POF, i link didattici, l’archivio dei materiali ecc.
  • nella colonna di destra (che varia nelle diverse pagine) vi sono una serie di utilità, compreso il modulo di ricerca, sempre presente. In home-page c’è il calendario con evidenziati i giorni dove sono presenti impegni o eventi, il link alla pagina di accesso della sezione amministrazione trasparente (obbligatoria per legge ma ancora da implementare), alcuni link utili. I link utili cambiano se si entra in una pagina riassuntiva per ruolo. Quando si entra in sezioni che contengono sotto-pagine (ad esempio quelle sui plessi o quella dei link didattici), sulla destra compaiono i link alle suddette.
  • Nel piè di pagina infine ci sono i link ad altre sezioni obbligatorie per legge (note legali e privacy) oltre ai crediti.
  • In home-page sulla sinistra si trovano parti statiche del sito, compreso il messaggio di benvenuto, ed, eccezionalmente, notizie di particolare rilevanza. Sulla destra vi sono i richiami alle 10 ultime notizie in primo piano oltre alla lista dei prossimi eventi (richiamati dal calendario). In posizione inferiore ci sono i feed sulle ultime notizie ritenute utili a vari titoli.

Accesso ai files compressi (zip, rar)

Sistema operativo windows (PC)

Installare sul proprio PC Winrar (gratuito)

Smartphone con sistema operativo Android
Se non è molto frequente avere a che fare con file ZIP e RAR e non si incontrano mai altri formati di archivi allora può bastare avere un’applicazione che sen on abbiamo già nel telefono o nel tablet, è arrivato il momento di installare.
Sto parlando di ES Gestore File, il miglior file manager per Android, con cui si possono anche aprire e decoprimere RAR e ZIP.
E’ difficile trovare qualcosa che ES non può fare, capace di aprire il sistema Android come se si utilizzasse Esplora risorse su Windows, con caratteristiche aggiuntive importanti come l’accesso ai file salvati nel cloud, l’accesso a file condivisi dal PC, la condivisione di file Samba che permette solo di condividere una cartella sul computer, un visualizzatore integrato di file, un client FTP, un gestore app, il supporto ZIP e RAR e un’interfaccia intuitiva e facile da usare.

Toccare il file ZIP da ES e poi scegliere di aprirlo con ES Zip Viewer per estrarre poi i file al suo interno selezionandoli, premendo il tasto in basso e scegliendo la cartella di destinazione.

ES File Explorer è anche ottimo per creare file ZIP o 7Z compressi.
Per farlo, selezionare i file di una cartella (toccandoli e tenendo premuto) e poi toccare il pulsante Altro in basso a sinistra per trovare l’opzione Comprimi.

Se invece si lavora spesso con i file archivio ES File Explorer può non essere più sufficiente, anche perchè manca del supporto per altri tipi di file come ISO e TAR.
Si può quindi scaricare il più potente e migliori gestore di archivi per Android chiamato ZArchiver, gratuita e perfetta in ogni compito richiesto.
ZArchiver ha un’interfaccia molto semplice che mostra tutti i file e le cartelle dello smartphone o del tablet.
Si può anche guardare l’interno della scheda SD tramite il menù a tendina in alto
Con questa applicazione, si può toccare tenendo premuto su una cartella per comprimerla in un archivio di tipo .zip e .7z.
Premendo il tasto delle opzioni si può anche scegliere il livello di compressione e si può impostare una password all’archivio, proprio come si potrebbe fare sul PC.
Quando si tratta di creare archivi, l’applicazione supporta, oltre a 7z (7zip) e zip, anche bzip2 (bz2), gzip (gz), XZ, e TAR.
Si possono anche selezionare più cartelle per creare un unico file di archivio.
Nel caso invece si voglia aprire e visualizzare un file ricevuto o scaricato, ZArchiver supporta ogni tipo di formato, compresi i file divisi in parti come 7z.001 o zip.001.
Si possono anche modificare gli archivi aggiungendo o rimuovendo file dal suo interno.

Per aprire archivi ZIP, RAR e altri formati su iPhone e iPad
Per i dispositivi Apple con sistema iOS come l’iPhone e l’iPad ci sono due applicazioni alternative gratuite per vedere i file ZIP e RAR:

iZIP è un gestore di file col quale è molto facile estrarre i file di un archivio ed anche per creare ZIP da inviare via email.
L’applicazione supporta anche i file RAR ed è quindi piuttosto completa nelle sue funzioni.

Winzip è la versione per iOS del famoso programma per PC, che supporta anche la visualizzazione dei file contenuti negli archivi senza doverli estrarre prima in una cartella.
Si possono quindi vedere con Winzip i documenti, le immagini e i PDF, dentro file ZIP e RAR
L’app gratuita però non consente di creare archivi su iPhone e iPad.

Si può provare anche Documents by Readdle. Si tratta di un file manager gratuito che permette di gestire e visualizzare qualsiasi tipo di file su iPad in maniera comoda e veloce come se si stesse utilizzando Finder su Mac o Esplora Risorse su Windows.

Cosa trovo sotto i link per ruolo?

Nella pagina vera e propria che si apre cliccando sul link si trova una lista di tutte le comunicazioni, di qualunque tipo, che siano state indirizzate a  quel ruolo e pubblicate nel mese corrente. Le altre comunicazioni sono reperibili nelle pagine d’archivio per mese (e più avanti per anno), i cui link si trovano nella colonna di destra. Nella stessa colonna possono esserci link utili per quel ruolo. Solo nella pagina dedicata ai docenti nella colonna di destra si trovano anche i link alle pagine riservate (“area riservata”), a cui si può accedere solo dopo aver effettuato il login.

Qual è la differenza tra News e Circolari, e dove le trovo tutte?

Per news si intende le ultime notizie in primo piano, non necessariamente pubblicate sotto forma di circolari numerate ma che interessano un buon numero di persone (ad esempio la pubblicazione dei tabelloni); le circolari sono invece quelle che, numerate, intestate e firmate,  si trovano anche in copia cartacea nel librone degli avvisi in sala docenti e che possono circolare nelle classi se rivolte a studenti o famiglie. Le ultime 10 notizie in primo piano si trovano in home-page, la lista di tutte le notizie e circolari pubblicate nel mese corrente si trova cliccando sui link nella colonna di sinistra, quelle precedenti si trovano negli archivi per mese e per anno partendo dalla colonna di destra.

Albo Pretorio

Per ottemperare agli obblighi di legge questa sezione deve essere curata con particolare attenzione, il responsabile dei procedimenti dovrà provvedere egli stesso alla pubblicazione di quanto dovuto. In caso di difficoltà può tornare utile leggere il manuale di utilizzo di questa sezione del sito al seguente link.

Ma alla fine perché un sito nuovo quando il vecchio già funzionava?

Era innanzitutto necessario registrare il dominio gov.it (obbligatorio per legge per i siti delle pubbliche amministrazioni) ed implementare le sezioni “Albo pretorio” e “Amministrazione Trasparente”, anch’esse obbligatorie. Il sistema con cui era costruito il vecchio sito, non più aggiornato e quindi obsoleto, non consentiva di fare in maniera pulita quest’ultima operazione. Inoltre non era più possibile apportare modifiche perché il web master che lo aveva realizzato ha cambiato tipo di lavoro e non ha fornito la documentazione opportuna. Si è quindi deciso di cambiare sia il sistema di costruzione del sito (adottando un CMS di gestione un poco più semplice), allo stesso tempo assolvendo agli obblighi di legge di cui sopra (nuovo dominio, nuove sezioni). Questo significa sì perdere qualcosa del vecchio,  ma anche fare pulizia ed ordine, operazione che, col mutare delle esigenze, è sempre positiva.

Cosa sono quegli strani tastini a sinistra e quello che appare quando si scorre in basso una pagina?

A sinistra si trovano tre tastini che migliorano l’accessibilità per chi ha disabilità visive: uno serve per passare ad una versione ad alto contrasto delle pagine, uno per passare ad una versione in bianco e nero, uno per ingrandire i caratteri del testo. Scorrendo il testo in basso appare, sulla destra, un tastino che consente di tornare in alto alla pagina senza usare la barra di scorrimento laterale.

Ma i webmaster hanno fatto tutto da soli?

Hanno lavorato da soli per la costruzione del sito e la sua organizzazione , hanno inoltre inserito il 90% di tutti i contenuti finora pubblicati ma non avrebbero potuto far nulla se non avessero avuto il template di partenza, i tutorial ma soprattutto l’aiuto, il supporto e l’amicizia continui della comunità di pratica Porte Aperte sul Web, che, promossa dall’USR Lombardia, dal 2003 si occupa di accessibilità ed usabilità dei siti scolastici e che è un gruppo in costante espansione oltre i confini regionali. Un grazie anche alla prof. Rega Annapaola che ha collaborato fattivamente sia per la scelta delle pagine da implementare sia per i contenuti inseriti.

Disclaimer

I webmaster non sono responsabili di contenuti mancanti o in ritardo per problemi nella ricezione dei file corrispondenti.